L’abbinamento Cibo-Vino di Pasquale #4
547
post-template-default,single,single-post,postid-547,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

L’abbinamento Cibo-Vino di Pasquale #4

Con il caldo che avanza in questa afosa ìprimavera, spostiamo il nostro appuntamento settimanale con l’abbinamento cibo-vino nelle pregiate cantine sicule…

Oggi il nostro Pasquale vi porta alla scoperta di un abbinamento sofisticato, tra un piatto particolarissimo e una bottiglia decisamente interessante proveniente dalla punta più a sud della Sicilia.

Il luogo comune vuole che pesce e carne debbano essere sempre ben separati, senza mai incrociarsi all’interno della stessa cena.
Il nostro Chef Nicolae non la pensa assolutamente così, tanto da saper portare la sua creatività a partorire questo piatto dove carne e pesce si sposano vigorosamente.
Da un lato troviamo le capesante scottate, e dall’altro il pregiato biroldo de La Bottega di Adò, un antichissimo insaccato tradizionalmente ricco di sapori e profumi inconfondibili…
A unire questi due elementi, troviamo una crema di castagne aromatizzata alla cannella.

Ad un piatto così complesso, abbiniamo un vino altrettanto complesso, con un uvaggio al 60% di Moscato d’Alessandria e al 40% di Albanello: l’SP68 di Arianna Occhipinti.

Un vino che rievoca il concetto del viaggio prendendo il nome da una strada, che già tremila anni fa era battuta da contadini che trasportavano nelle anfore il frutto del loro duro lavoro.

La crema di castagne del piatto si abbina perfettamente alle note aromatiche derivate dalla parte di Albanello presente nel vino, mentre la parte più secca derivata dal Moscato d’Alessandria si sposa magnificamente con il sapore nobile della capasanta…

Tutto fuorché scontata, questa vera e propria esperienza tra cibo e vino.

Quando la materia prima è di valore, a noi spetta solo di lasciar volare la creatività.

Vai alla HOME