L’abbinamento Cibo-Vino di Pasquale #2
537
post-template-default,single,single-post,postid-537,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

L’abbinamento Cibo-Vino di Pasquale #2

In questa settimana reduci dalle feste di Pasqua, non potevamo che proporvi un abbinamento cibo-vino con l’uovo come protagonista…

Il nostro uovo su fonduta di Parmigiano Reggiano, pancetta al pepe croccante e tartufo, parte dalla ricerca di una materia prima mai banale, e che sia in grado di sorprendere non solo nel gusto, ma anche nella sua storia.

Il focus lo poniamo su Uova di Montagna, un prodotto incredibile ideato da Mattia Cristoforetti e Giovanni Tava: due giovani imprenditori che hanno deciso di investire su settecento e più galline esemplari di Livornese allevate in spazi aperti e unici tra San Felice in Val di Gresta e i castagneti di Castione.

L’etichetta che abbiniamo a questo piatto decisamente saporito è ancora una volta della Cantina Mori Colli Zugna, questa volta con uno Chardonnay sorprendente per la sua freschezza e per le sue note erbacee che si sposano a meraviglia con il profumo del tartufo presente nel nostro piatto…

“Serico” è il suo nome, ispirato all’aggettivo che descrive le cose “fatte di seta”, per ricordare già dalla denominazione le sue peculiarità morbide e fini, appunto come la seta.

Grazie alla sua piacevolezza, rende accessibile il suo apprezzamento non solo agli esperti, ma anche a chi si avvicina per la prima volta a questo genere di vino.

Vi abbiamo incuriosito? Non vi resta che provare…

Un’esperienza tutta da scoprire, tra cucina e cantina.

Vai alla HOME